englishitaliano

TOUR DEI CASTELLI PIEMONTE E LANGHE 7 giorni – 6 notti


TOUR MINIMO 10 PAX
È richiesto un numero minimo di 10 partecipanti per operare il tour con le tariffe indicate. Nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo di membri del gruppo, potrebbe essere proposto un supplemento per garantire la partenza; in tal caso, sarà consentito accettare il nuovo prezzo o annullare la prenotazione
Itinerario
1° GIORNO: Martedì -TORINO
Arrivo in libertà a Torino In serata incontro con l'assistente Travelgay che vi illustrerà il vostro tour e vi fornirà tutte le informazioni sulla vita LGBT locale Pernottamento presso Hotel Sitea****
2° GIORNO: Mercoledì - TORINO Mattinata dedicata alla visita guidata di Torino con l'esclusivo itinerario Walking Tour Gay Friendly di Torino con guida certificata (2-3 ore); il tour, chiamato Tuttaltrastoria, rappresenta un curioso viaggio nei luoghi di Torino segnati dal passaggio di illustri personaggi omosessuali. Visita al centro storico di Torino: Piazza San Carlo, il Palazzo Reale e la Mole Antonelliana. Al termine pranzo e pomeriggio a disposizione Ci si rincontrerà in un ristorantino per gustare una cena tipica piemontese Rientro in hotel per il pernottamento
3° GIORNO: Giovedì TORINO – CASTELLO DI PRALORNO – CASTELLO DI MONTICELLO D'ALBA – LA MORRA Prima colazione. Partenza alla volta delle Langhe e del Roero alla scoperta dei più belli castelli Piemontesi Arrivo al Castello di Pralorno e visita guidata Attenzione l'itinerario è  potrebbe subire variazione in base ai giorni di apertura dei castelli che variano da mese, stagionalità e festività Di origini medievali ma trasformato nei secoli successivi in residenza nobiliare, tuttora abitato dalla famiglia che vi fu infeudata nel 1600, il Castello di Pralormo è situato a circa 30 km da Torino, alle porte di Langhe e Roero, a pochi km dal Castello di Racconigi col suo splendido parco, e facilmente raggiungibile dalla Reggia di Venaria Reale, i suoi giardini e il parco La Mandria. Ciò che ha permesso negli ultimi anni di conservare la bellezza di questo luogo e anzi di perfezionarla attraverso diversi restauri conservativi, operati preservando l'architettura originaria e i materiali d'epoca, è stata la decisione dei proprietari di attuare dai primi anni '90 una parziale apertura al pubblico delle pertinenze per ricevimenti e esposizioni temporanee, i cui proventi vengono utilizzati proprio per l'attività di restauro. Il costante percorso di recupero e valorizzazione seguito con passione da Consolata e Filippo Beraudo di Pralormo ha consentito l'apertura al pubblico degli interni della dimora di famiglia, visitabile da aprile a novembre con un itinerario alla scoperta della vita quotidiana in un castello piemontese. Pranzo libero Continuazione per il Castello di Monticello D'Alba e visita guidata Situato a pochi chilometri da Alba, nel centro di una delle zone eno-gastronomiche del Piemonte, il Castello di Monticello è una delle più imponenti e meglio conservate costruzioni medievali della zona, grazie anche al fatto che dal 1372 ad oggi è di proprietà della stessa famiglia, i Roero di Monticello che ne hanno fatto la loro abituale residenza. Il Castello di Monticello venne fatto costruire dai Vescovi di Asti per difendere i confini del contado, dopo la devastante calata dei Saraceni su Alba nel 920 d.C. Non era, ovviamente, la costruzione che vediamo attualmente; essa ,infatti venne seriamente danneggiata nel 1187 durante un assedio prolungatosi per quasi tre anni e ricostruita nel 1348, quando il feudo di Monticello passo ai Malabaila. Nel 1827 Xaverio Kurten già autore delle trasformazioni del Parco Reale di Racconigi, disegnò il parco all'inglese che si estende tutt'attorno alla collina. Giustamente indicato come "esempio tipico di residenza fortificata", Monticello può vantare una particolarità architettonica molto singolare: la presenza di tre torri e ognuna con pianta e dimensioni differenti: una torre quadrata, una rotonda, e l'ultima ottagona. Il Castello si sviluppa su tre piani sui quali sovrasta il passaggio di ronda munito di merlature ghibelline e di caditoie. Arrivo a La Morra e cena in ristorantino tipico Pernottamento in hotel
4° GIORNO: Venerdì LA MORRA – CASTELLO DI GRINZANE CAVOUR – CASTELLO FALETTI BAROLO – LA MORRA Prima colazione. Continuazione della visita dei castelli delle Langhe La prima tappa sarà al bellissimo Castello di Grinzane Cavour Il Conte Camillo Benso di Cavour, uno dei protagonisti dell'Unità d'Italia fu proprietario di questo Castello. Qui soggiornò tra il 1832 e il 1849, periodo in cui fu Sindaco del Comune di Grinzane. A lui si devono interessanti scoperte anche nel campo della viticoltura. Nel Castello sono conservati i suoi mobili, manoscritti e la Fascia Tricolore del Sindaco. In alcune data sarà possibile assistere alla visita guidata con lo “stesso Conte di Cavour” che vi accompagnerà alla scoperta della tenuta e del castello. In diverse sale è collocato un museo permanente, comprendente allestimenti sul Tartufo rari oggetti dell'enogastronomia locale, ambientazione della cucina albese del '600 e dell'800, distilleria del '700, bottega del bottaio, contadinerie da cortil Il Castello di Grinzane Cavour sorge in uno dei paesaggi più pittoreschi della Langa, a 5 km da Alba. L'imponente costruzione, realizzata intorno alla torre centrale della prima metà del secolo XI, si può ammirare in tutta la sua bellezza, grazie ai restauri iniziati nel 1960, in occasione del primo centenario dell'Unità d'Italia. A giugno 2014 il Castello ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità – UNESCO, insieme ai “Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato”. All'interno del Castello ha sede l'Enoteca Regionale Piemontese Cavour, costituita nel 1967, prima fra quelle della Regione. Una vetrina prestigiosa dei migliori vini e grappe piemontesi, rigorosamente selezionati; primi fra tutti, il Barolo e il Barbaresco. I vini esposti sono in vendita, abbinati ai più significativi prodotti tipici della zona. Sono presenti inoltre pubblicazioni a carattere enogastronomico e calici da Barolo serigrafati. E' possibile effettuare degustazioni. Al termine pranzo al celebre Ristorante Marclanteri dello Chef stellato Marc Lantera con il suo menu della tradizione Nel pomeriggio prosecuzione per Barolo con il suo famoso Castello Falletti Barolo di proprietà del comune. Si visiterà il celebre museo WiMu in autonomia con audioguide Il WiMu è un percorso discendente che di sala in sala si snoda fra luce e buio, suoni e colori, video e meccanismi che il visitatore stesso deve azionare per permettere all'allestimento di "raccontargli" il vino. Un'autentica immersione nella cultura di questo prodotto. Un viaggio che coinvolge ed emoziona il visitatore portandolo dalla terrazza panoramica al terzo piano del castello fino alle antiche cantine, cuore dell'edificio, in cui alla metà dell'Ottocento nacque il vino barolo. E man mano che si scende i temi proposti dal percorso acquisiscono concretezza. Così, all'inizio del percorso è la natura ad essere protagonista, per il suo indiscusso contributo alla creazione di un grande vino. Qui le sale evocano e suggeriscono, avvolgendo il visitatore in una pura emozione. Di seguito il percorso conduce alla scoperta del vino nella storia e nell'arte, in cucina e nel cinema, nella musica e nella letteratura, nei miti universali e nelle tradizioni locali. Ma il WiMu è anche un omaggio al castello e ai personaggi illustri che lo hanno abitato. Gli ultimi marchesi Falletti di Barolo, Carlo Tancredi e sua moglie Juliette Colbert, più nota come Giulia di Barolo, e Silvio Pellico, uno dei protagonisti del Risorgimento italiano che portò all'unificazione dell'Italia negli stessi anni in cui su queste colline nasceva il barolo, spesso con gli stessi protagonisti. Infine il vino da gustare. Durante gli eventi presso il Tempio dell'Enoturista e in Enoteca Regionale del Barolo. Qui, nelle cantine marchionali, sono rappresentati gli 11 paesi delle Langhe in cui si produce il vino barolo, qui si può ammirare lo spettacolo delle grandi etichette e delle annate memorabili. Da scegliere e da portare con sé, per continuare l'emozione. Cena in ristorante tipico Rientro in hotel per il pernottamento
5° GIORNO: Sabato - LE LAGHE E GLI ALTRI SUOI CASTELLI Prima colazione in hotel. Giornata organizzata in base alle vostre esigenze. Si potrà visitare altri splendidi castelli che le Laghe Offrono oppure dedicarsi alle numerose degustazioni che il territorio propone. Tra i più importanti castelli suggeriamo: IL CASTELLO DI MAGLIANO ALFIERI CASTELLO DI GOVONE CASTEL MANGO CASTELLO DI SALICE Cena in ristornate tipico Rientro in hotel Cena e pernottamento
6° GIORNO: Domenica - LA MORRA – TORINO Prima colazione Rientro a Torino Tempo libero a disposizione In serata partecipazione alla serata gay più famosa della città il QUEEVER con apericena e serata disco a seguire Rientro libero in hotel Pernottamento in hotel
7° GIORNO: Lunedì - TORINO Prima colazione Fine servizi

PREZZI SU MINIMO 10 PARTECIPANTI PAGANTI
Quota a persona in camera doppia: euro 1790 supplemento singola: euro 338


La quota comprende: - assistente Travelgay all'arrivo - Sistemazione per 3 notti a Torino c/o Hotel Sitea in pernottamento e prima colazione - Sistemazione per 3 notti a La Morra c/o Hotel Corte Gondina in pernottamento e prima colazione - HD Walking Tour Gay Friendly Tuttaltrastoria il 2° giorno - Cena caratteristica a Torino il 2° giorno - Ingresso al Castello di Pralormo - Ingresso al Castello di Monticello D'Alba - FD visita dei castelli il 3° giorno - FD visita guidata dei castelli il 4° giorno - Ingresso al castello Grinzane Cavour - Ingresso al Museo WIMU al Castello di Barolo - Un pranzo co Ristorante Marclanteri il 4° giorno - Degustazione in azienda vinicola il 5° giorno - Cena in ristorantino tipico il 4° e il 5° giorno - Ingresso al QUEEVER con apericena - minibus con autista dal 2° al 6° giorno
Le quote non comprendono: - biglietti aerei o ferroviari per raggiungere Torino; - trasferimenti da/per l'aeroporto - Pasti e bevande non indicate nel programma; - Biglietti di ingresso per I monumenti non indicate nel programma (la maggior parte dei walking tours prevede visite esterne); - Mance per autisti, facchini e camerieri; - Spese personali e tutto quanto non espressamente specificato ne “la quota comprende”

SUPPLEMENTI STAGIONALITA' Hotel Sitea di Torino dal 05/02 al 29/03 – da 29/06 al 28/07 – dal 28/10 al 20/12 – dal 28/12 al 31/12: euro 7 a persona al giorno
Dal 30/03 al 28/06 – dal 03/09 al 27/10: euro 20 a persona al giorno

SEI UN GRUPPETTO PRECOSTITUITO E VUOI L'ASSISTENZA DI UN NOSTRO ACCOMPAGANTORE PROFESSIONISTA IN VIAGGIO CON TE PER TUTTA LA DURATA DEL TOUR?
Supplemento a persona euro 255 (su 10 partecipanti paganti, maggiore è il numero dei partecipanti minore sarà il supplemento )

Contattaci

Nome

Cognome

Email

Telefono

Testo

captcha
E9E04

Associazione LGBT Quore – Friendly Piemonte
Via Sant'Agostino 12  10122 Torino
www.quore.org -  segreteria@quore.org